Cari clienti e soci d'affari,

Il virus corona avrà probabilmente un impatto anche sul nostro business. Facciamo di tutto per mantenere le catene di fornitura a noi e a voi, ma purtroppo non possiamo garantirlo, in quanto anche noi dipendiamo dalla capacità dei nostri fornitori di consegnare. Al momento gli affari non sono ancora vietati, ma questo può cambiare in qualsiasi momento e quindi non saremo più in grado di garantire le consegne anche a voi.

A causa delle attuali circostanze non vogliamo lasciarvi all'oscuro dell'ulteriore situazione delle consegne presso Autotechnik24. Gli eventi si stanno ribaltando e non possiamo dare una previsione esatta per le prossime settimane.

Siamo in costante contatto con i nostri fornitori e abbiamo organizzato le nostre attività commerciali in modo da poter rimanere in grado di agire, ma in caso di divieto delle attività commerciali non possiamo resistere e dobbiamo accettarlo.

Purtroppo, parti delle nostre catene di fornitura sono già interessate e possono verificarsi ritardi. Anche se abbiamo la maggior parte delle parti direttamente in magazzino, ci sono anche articoli meno frequentemente necessari che consegnamo direttamente dai nostri fornitori. In alcuni casi può quindi accadere che non siamo in grado di evadere i vostri ordini completamente o con ritardi. In questi casi, vi contatteremo e discuteremo con voi le modalità di evasione dell'ordine. In tali casi, possiamo ritardare le parti mancanti e consegnarle in un secondo momento o, se lo desiderate, annullare l'ordine in tutto o in parte.

Al momento non è possibile effettuare spedizioni in contanti alla consegna!


Le spedizioni di pacchi in Australia, Nuova Zelanda, Singapore e Giappone non possono essere effettuate fino a nuovo avviso a causa di problemi di trasporto, sdoganamento e/o consegna nell'area di destinazione.

Le consegne negli Stati Uniti d'America (USA) sono di nuovo possibili con effetto immediato, ma le capacità di trasporto sono attualmente a corto di capacità, perché il traffico aereo verso gli USA è ancora fortemente limitato. Si devono quindi prevedere ritardi nei tempi di transito. Si consiglia di selezionare solo l'opzione di spedizione "Premium".

Per tutte le altre spedizioni internazionali possono verificarsi ritardi dovuti alla situazione attuale. Questi possono essere causati da cambiamenti nelle procedure di trasporto (ad es. controlli alle frontiere), nel trasporto internazionale (ad es. interruzione dei voli precedentemente utilizzati per il trasporto) e anche nella consegna nel paese di destinazione (ad es. norme di protezione e misure di quarantena).


Per i seguenti paesi, la consegna o il ritiro delle spedizioni non è attualmente possibile a causa di restrizioni nei rispettivi paesi:

    Algeria
    Antigua e Barbuda
    Guinea Equatoriale
    Aruba
    Azerbaigian
    Bahamas
    Barbados
    Belize
    Bermuda
    Bhutan
    Bolivia
    Bonaire
    Botswana
    Brunei Darussalam
    Burkina Faso
    Burundi
    Isole Cayman
    Cile
    Costa d'Avorio
    Curaçao
    Dominica
    Repubblica Dominicana
    Gibuti
    Ecuador
    Figi
    Polinesia Francese
    Gabon
    Gambia
    Ghana
    Grenada
    Guadalupa
    Guinea
    Guinea-Bissau
    Guyana
    Honduras
    India
    Iran
    Giamaica
    Camerun
    Capo Verde
    Kenya
    Colombia
    Comore
    Congo
    Congo, Repubblica Democratica del
    Corea, Repubblica di
    Kuwait
    Laos
    Lesotho
    Libano
    Liberia
    Libia
    Cuba
    Madagascar
    Maldive
    Mali
    Marocco
    Martinica
    Mauritania
    Mauritius
    Moldavia
    Mongolia
    Montenegro
    Myanmar
    Namibia
    Nepal
    Nuova Caledonia
    Nicaragua
    Niger
    Nigeria
    Panama
    Papua Nuova Guinea
    Paraguay
    Perù
    Filippine
    Riunione
    Ruanda
    Samoa
    Arabia Saudita
    Senegal
    Sierra Leone
    Zimbabwe
    Somalia
    Sri Lanka
    Sant'Elena / Ascensione/Tristano da Cunha
    Saint Kitts e Nevis
    Santa Lucia
    San Vincenzo e le Grenadine
    Sudan
    Suriname
    Sudafrica
    Swaziland
    Taiwan
    Thailandia
    Trinidad e Tobago
    Ciad
    Tunisia
    Tuvalu
    Uganda
    Uzbekistan
    Vanuatu
    Wallis e Futuna
    Sahara occidentale
    Repubblica Centrafricana



Ci rammarichiamo molto per queste restrizioni; si tratta di misure purtroppo inevitabili.



In caso di gravi cambiamenti, vi informeremo tempestivamente attraverso i canali di comunicazione a nostra disposizione.
Vi auguriamo il meglio e speriamo che la perdita economica per tutti noi si mantenga entro limiti ragionevoli.